I PRECURSORI DI FROM-TO

I PRECURSORI DI FROM-TO

Agostino Bonomo, presidente di Confartigianato e Cinzia Fabris presidente del CNA Vicenza, associazioni che rappresentano le piccole imprese, hanno sviluppato un progetto dal nome “Valore Artigiano” sui temi del Design, E-Commerce, Stampa 3D, organizzando workshop e lezioni frontali. L’iniziativa è iniziata nel 2013 con il sostegno della Regione Veneto, il contributo della Camera di Commercio di Vicenza e dell’EBAV (Ente Bilaterale Artigianato Veneto).

Venice International University detiene la direzione scientifica; mentre agenzia del Contemporaneo, quella artistica. Il progetto vuole promuovere il lavoro artigiano, favorendo delle azioni per sostenere il rilancio del settore ormai in crisi, in quanto superato dal design industriale.

COME SI ARTICOLA “VALORE ARTIGIANO”

Il percorso di Valore Artigiano dura circa 18 mesi e coinvolge diverse imprese di settori come l’Arredamento, la Ceramica, il Ferro battuto, la Lavorazione metalli preziosi, il Legno, il Marmo, la Meccanica, i Mobili, il Vetro. La qualità dei prodotti permette di renderli competitivi a livello internazionale, portando il made in Italy in giro per il mondo. Non sono semplici prodotti d’artigianato, sono pezzi unici e ricercati, per questo molto richiesti dai consumatori.

È un artigianato che è fedele alle tradizioni ma al tempo stesso sa stare al passo con il design contemporaneo. Attraverso il progetto FROM-TO si favorisce il confronto tra artigiani e designer per arrivare a un prodotto innovativo e di grande qualità.

L’APPROCCIO DEI DESIGNER

Sotto la guida di Martino Gamper, sono arrivati un gruppo di famosi designer internazionali per esplorare la campagna veneta e conoscere le tradizioni dell’artigianato italiano. Con un autobus arancione hanno avuto modo di girare tra fabbriche, laboratori e case degli artigiani locali per incontrare da vicino gli artefici del mestiere e scoprire i loro segreti.

L’incontro è stato sorprendente! Sia da parte dei designer, che da parte degli artigiani c’era il desiderio e la curiosità di conoscere il più possibile il mondo altrui, accomunati dalla passione del fare. Nonostante la differenza di lingua, i designer sono riusciti a comunicare con i gli artigiani del posto, forse proprio perché spinti dall’interesse.

L’APPROCCIO DEI DESIGNER
L’APPROCCIO DEI DESIGNER

Durante gli incontri si è compresa subito la complementarietà tra il lavoro del designer e quello dell’artigiano: da una parte vi sono i designer, più proiettati verso la forma e la parte estetica dell’oggetto, alla libera creatività, più esperti delle esigenze dei fruitori moderni; dall’altra gli artigiani che curano la qualità del prodotto, partendo dalla lavorazione della materia, grazie alla loro esperienza sui materiali e i processi di produzione.

La collaborazione tra artigiani e designer ha dato luogo a risultati straordinari; da disegni bidimensionali si è passati a bellissimi prodotti tridimensionali.

Mescolare le abilità artigianali con quelle da designer porta, così, a risultati sorprendi e interessanti. Per anni l’artigianato e le professioni manuali sono state considerate un retaggio del passato e solo la tecnologia, l’evoluzione del design, ci portava verso un futuro dell’artigianato. In realtà come si è visto, è l’unione, anziché la contrapposizione, dei due mondi che può portare a una grande innovazione, la chiave di volta della questione.

© 2020 From-to